Il Carnet di Viaggio

Appunti ed emozioni tra le vigne del Veneto

PRESENTAZIONE

Questa versione di Vinetia, diversamente dalle tradizionali guide del vino, vuole qui tracciare una nuova strada declinando l’emozione di un profumo nel racconto suggestivo di un’opera cartacea, che diventi ideale compagno di viaggio nei territori del Veneto e tra i suoi protagonisti. Un pezzo da collezione impreziosito dal contributo di autori di spicco del panorama editoriale e culturale, che potrà diventare un perfetto biglietto da visita per chi vorrà raccontare questa terra. Abbiamo raccolto immagini e storie, di luoghi e di incontri fatti, di tavole imbandite e di campanili, tanti appunti che sono diventati un grande taccuino di viaggio per scoprire attraverso un vero itinerario turistico 7 diverse aree di produzione. Ad unirle come unico filo conduttore è la vigna nelle sue innumerevoli forme, una linea verde ideale che traccia l’orizzonte veneto e diventa la tela per i tanti altri colori di questo viaggio ideale.

Acquista Vinetia/Carnet di Viaggio online e ritiralo con il biglietto presso la delegazione provinciale veneta  più vicina. Vinetia è disponibile al costo di 60€ al pubblico. Con l'acquisto di almeno 10 pezzi o con trattamento socio AIS il costo è ridotto del 50%. 

ACQUISTA SFOGLIA LA DEMO

ESPOSITORI CANTINE

ESPOSITORI FOOD

CON IL PATROCINIO DI

LA STRUTTURA

La struttura dell'opera

La struttura dell'opera

Il volume è organizzato in 7 capitoli dedicati a territori omogenei che comprendono le aree vitivinicole più importanti del Veneto ma anche le aree più piccole non meno significative dal punto di vista enologico e soprattutto paesaggistico: l’Entroterra Gardesano, la Valpolicella, l’Est Veronese, Vicenza, Padova, La Marca trevigiana e il Veneto Orientale
Ogni capitolo riproduce uno schema narrativo che accompagna il lettore lungo un ideale viaggio nelle terre del Veneto. Ognuno degli elementi che compongono il capitolo, di seguito illustrati, sé stato sviluppato dallo stesso autore facilitando così la lettura e valorizzando il legame tra i vari capitoli. Le aziende del territorio di riferimento presenti in guida saranno citate in un elenco, in modo da indirizzare la consultazione sulla versione digitale di Vinetia.

LE SEZIONI

I piatti della tradizione

Per ogni area un piatto caratteristico è raccontato attraverso la sua storia, la peculiarità della materia prima utilizzata, la modalità di consumo, i personaggi che gli hanno dato notorietà.
Un concentrato di cultura gastronomica affidato alla penna di Morello Pecchioli. Giornalista professionista, è stato per anni la firma della pagina enogastronomica del quotidiano L’Arena. Oggi è direttore responsabile del portale Goloso e Curioso, collabora al quotidiano La Verità e alle riviste Vitae e Sommelier Veneto. Ha pubblicato vari libri, tra cui recentemente per Gribaudo i best seller “Le Verdure dimenticate” e “I frutti dimenticati”. Nel 2016 gli è stato tributato il Premio giornalistico Ischia per la narrazione gastronomica.

Le immagini

Ciascun capitolo è integrato da un’ampia presenza di fotografie che catturano la bellezza dei luoghi toccati dal viaggio di Vinetia e diventano l’elemento distintivo dell’opera.
Un compito importante affidato ad un maestro della fotografia come Giò Martorana, artista estremamente versatile, divide a sua attività professionale tra fotografia di moda, reportage, pubblicità e ritratti. Le sue fotografie sono apparse in prestigiose pubblicazioni italiane e straniere come Vogue, Elle, Harper’s Bazaar, GQ e Marie Claire. Ha lavorato anche per importanti marchi internazionali come Buccellati, Louis Vuitton, Porsche e TAG Heuer. Nel 1997 è stato scelto da William Livingston di National Geographic per apparire nel documentario “The Italians” come uno dei protagonisti di maggior successo dello stile italiano, insieme a Krizia e Pininfarina. La sua opera si trova in musei e collezioni private, tra cui quella della Fondazione Alinari a Firenze. Ha avuto mostre personali a Milano, Parigi, Berlino, Monte-Carlo, Londra, New York, Los Angeles e Tokyo. Ha ricevuto il premio UNESCO nel 1999 per il suo ritratto. Ha anche prodotto un numero significativo di libri fotografici con vari editori.

L’incontro

È il ritratto di un personaggio legato al territorio di riferimento del capitolo, raccontato attraverso il suo contributo alla valorizzazione della cultura enogastronomica del luogo. 
Antonio Di Lorenzo ha curato ognuno di questi profili. Giornalista professionista, ha curato per 14 anni le pagine enogastronomiche de Il Giornale di Vicenza, di cui ha ricoperto anche l’incarico di vicedirettore dal 2010 al 2016. È stato direttore dei laboratori del Master in giornalismo dell’Università di Padova e Ordine dei Giornalisti dal 2007 al 2010. Ha al suo attivo oltre 50 libri di cui è stato autore o coautore, principalmente di gastronomia, storia locale e biografie.

L’itinerario

In ogni capitolo viene suggerito un itinerario tra le cantine più interessanti dell’area recensite in guida, unitamente ad altre mete di interesse culturale o artistico, attraverso il linguaggio sintetico e pratico tipico delle guide turistiche. Le tappe enologiche resteranno centrali sviluppandosi in un percorso tra 5-6 aziende selezionate sulla base delle valutazioni conseguite in Vinetia o del carattere innovativo della loro produzione
Emanuela Pregnolato ha sviluppato tutti gli itinerari proposti nel Carnet. Wineblogger, sommelier e consulente per conto di aziende vitivinicole e distributori di vini, si occupa di selezioni di prodotti e redazione di carte dei vini. Per Expo 2015 ha collaborato con il Mipaaf nell’organizzazione di un ciclo di degustazioni. Collabora sin dalla fondazione con la redazione della guida Vinetia ed è consulente per il Festival letterario Rovigoracconta.

Il testo introduttivo

È il pezzo di apertura di ogni capitolo che in breve offre una immediata panoramica delle peculiarità del territorio di riferimento e delle denominazioni presenti, con particolare cura per gli aspetti paesaggistici e morfologici. Il tono è sempre divulgativo, senza i dettagli tecnici già ampiamente disponibili nella guida online.
Maria Grazia Melegari è l’autrice di questa sezione. Sommelier e profonda conoscitrice del vino veneto. Dal 2013 al 2015 è stata responsabile del Veneto per la guida Slow Wine pubblicata da Slow Food. Cura il blog Soavemente.net e collabora con le testate Lavinium, Internet Gourmet e Sommelier Veneto, di cui è responsabile della rubrica Enovità.

PARTNER